Skip to main content
Lun-Sab 8:30-12:30 / 13:30-18:00

Spedizione gratuita oltre 800€

SCONTO 30% su tutti i mobili della linea CORTINA / CHARME

Spedizione gratuita oltre 800€

SCONTO 30% su tutti i mobili della linea CORTINA / CHARME

Spedizione gratuita oltre 800€

Stile industriale: dove il moderno incontra il rustico

industriale

L’origine dell’arredamento stile industrial

Una “nuova vecchia moda” che ci arriva direttamente dalla cara America. Lo stile industriale nasce negli anni 50, più precisamente a New York, per la voglia di dare una nuova vita a vecchi spazi e ambienti in disuso: uffici dismessi, open space e fabbriche abbandonate.

Una moda che ha continuato ad evolversi, recuperando sempre più spazi dismessi che diventavano vere e proprie abitazioni con un carattere ben preciso. Lo stile industriale ha una vera a propria ribalta grazie al movimento Pop Art che utilizzava queste ambientazioni molto ampie per creare showroom, abitazioni private e mostre.

Dalle metropoli americane, questo stile di arredamento, in pochissimo tempo si afferma anche in Europa e nelle grandi città di tutto il mondo fino ad arrivare ai tempi di oggi. Questo stile piace per il gusto di riutilizzare spazi abbandonati, per evitare ulteriori cantieri per nuove costruzioni e per rivendicare la bellezza di ambienti che sarebbero rimasti dimenticati. Negli ultimi anni poi, lo stile ha perso la sua nota grezza e si è rivoluzionato in un nuovo stile: lo stile industriale chic.

Caratteristiche dello stile industrial chic

Lo stile industriale parte dalla scelta degli spazi da arredare. Arrivando da vecchie fabbriche, va da sé che open space, case sottotetto e addirittura capannoni riarredati ad ufficio sono il must. La caratteristica più importante è che si abbiano a disposizione ampi spazi luminosi e con elementi grezzi e lineari.

Questo stile ama:

  • Pavimentazioni super basic – meglio ancora se in cemento;
  • Murature vergini – ancora meglio se con mattoni a vista -;
  • Linee sobrie e tendenti al minimal
  • Arredi monocolore, funzionali e non banali
  • Mobili ibridi: come nello stile rustico (legno e ferro)
  • Colorazioni calde accostate al legno, soprattutto nei punti luce
  • Soffitti con travi o installazioni a vista

Leggendo la lista sembra una cosa semplice arredare casa propria. Attenzione che dalla semplicità si può facilmente cadere nel banale, nell’impostare un ambiente troppo freddo o sterile o addirittura confusionario.

I materiali dello stile industriale

Piccola parentesi per quanto riguarda i materiali da utilizzare nello stile industrial. Provenendo da luoghi dismessi o industrie, è da preferirsi l’utilizzo di legno, meglio ancora se grezzo, sia nei mobili che nell’utilizzo di travi a vista, ferro battuto o acciaio, cemento levigato o grezzo, mattoni e piastrelle simil muratura. Insomma, tutto quello che ricorda la struttura base di un appartamento.

Arredare casa nello stile industriale

Nonostante i migliori attici di New York o Milano abbiano un carattere industrial, non è difficile ricreare questo stile di arredamento nelle nostre case, anche se fosse solamente una minima parte come gli arredi taverna, l’ufficio o il solaio.

Lo stile industriale, infatti, trova la sua anima gemella nello stile rustico moderno dove il legno riesce ad incontrare anche altri materiali e mantiene un carattere che richiama il vintage e le case di una volta. Ma come arredare casa con lo stile rustico ma in chiave industrial? Facile se sai dove trovare il tuo arredamento on line!

I mobili rustici in legno in stile industriale

I mobili dello stile industriale presentano linee nette, senza curve, e possono avere anche imperfezioni date dal tempo o dal materiale che si utilizza, in questo caso il legno. Alcuni elementi possono anche essere ricercati nei mercatini dell’antiquariato, ma un arredamento su misura, studiato e incastrato alla perfezione vince sempre.

Grazie ai mobili tipici dell’arredamento rustico, possiamo divertirci a ricreare questo stile senza passare ore a cercare tra i mercatini, sperando nelle misure o che siano allineati con la propria casa. E’ per questo che lo stile rustico moderno racchiude in sé elementi che possono richiamare questo mood cittadino e vintage.

I colori dei mobili in legno dello stile industriale

Il colore principale per lo stile industriale è il grigio in tutte le sue sfumature: grezzo, slavato, scuro o chiaro, non deve mai mancare. Il nero è un altro elemento che richiama la Pop Art e l’ambiente underground. Lo stile accetta anche colorazioni più leggere come bianco, beige e marrone, spesso utilizzati nei complementi d’arredo più importanti come nelle cucine rustiche, tavoli e mobili porta TV.

Insomma, ci si può divertire ad accostare questi colori con altri più forti ma tutti nelle tonalità più scure, i complementi d’arredo aiutano in questo: via libera quindi a coperte, lampade, soprammobili e tappezzerie con contrasti ben calibrati dall’anima retrò.

Gli ambienti della casa in stile industriale

Passiamo al pratico, come arredare la propria casa in stile industriale facendoci aiutare dallo stile rustico? Vediamo alcune idee.

Per il soggiorno, spesso open space, bisogna calibrare ogni elemento d’arredo. Possiamo inserire divani dalle forme morbide, consolle legno, scrivanie pc che integrano legno e ferro e mobili porta tv in legno.

Non dobbiamo eccedere nelle forme e nei colori differenti ma selezionare con cura il carattere della nostra casa. Infatti questo stile richiede pochi elementi ben calibrati, mobili con porzioni a vista al cui interno mettere soprammobili di pregio essenziali.

Vedi librerie a giorno rustiche con vetrinette per riempire con oggetti dal tono vintage. O componenti super grezzi in legno come scale, ripiani e librerie a giorno a ripiani.

Passiamo alla cucina. Le cucine rustiche o le cucine su misura sono perfette per adattare lo stile industriale alla tua casa, ti danno la possibilità di scegliere ogni particolare e donare un tocco estroso all’ambiente. Ovviamente, oltre al tavolo, non possono mancare sedie in legno massello e ferro per creare un contrasto perfetto.

L’ideale sarebbe prendere in prestito da altri stili quello che più si adatta a quello che vogliamo creare. Lo stile country può essere interrogato in alcuni casi ma la cosa più importante è avere una cucina rustica con isola, con piccoli elementi o mobili da lavoro che si distaccano dal corpo principale della cucina.

Un tavolo rustico in legno può diventare un mobile da lavoro. Oppure, si può inserire un mobile bar perfetto per un angolo cocktail. Infine, una bottigliera retrò può diventare un piano da lavoro funzionale.

La zona notte nello stile industriale, diventa un angolo più accogliente e che racchiude in sé elementi meno grezzi e più caldi come tappeti, punti luce caldi, letti in legno e decorazioni più sobrie.

Cassettiere con forme inusuali che combinano colori come legno e bianco o armadi presi in prestito dallo stile rustico ma con quel tocco agé.

Per non dilungarci, ma per concludere il tour della casa, il bagno industrial richiede una citazione speciale. Il bagno in stile rustico può essere facilmente preso in prestito per donare un tocco vintage anche a questo locale di servizio. Qui, possiamo accostare il legno grezzo al ferro ma anche osare con del cemento o del vetro temprato.

Quindi, possiamo optare per arredi bagno minimal e con quel tocco vintage che combina legno e metallo. Oppure, osare con un tocco di colore super contrastante come nel caso di questo mobile bagno singolo.

Insomma, questo stile è davvero fantastico in ogni sua realizzazione, richiama un tempo che fu e un moderno che vuole farsi strada nelle nostre case. Divertiti ad arredare con i mobili su misura che puoi trovare online.